domenica 28 giugno 2015

Diciamolo... prima o poi l'amore arriva. E ti incula.

Tutto iniziò il 17 giugno 2013, quando nella sua testa ronzava da giorni la poesia di Stefano Benni “prima o poi l'amore arriva”. 
Lei ci aggiunse un pezzetto e di questo ne ha poi fatto il titolo di un bellissimo blog: “prima o poi l'amorearriva. E ti incula”.
Enrica Tesio è una blogger neo-scrittrice molto particolare, con l'autoironia di una ragazzina spensierata e la dolce profondità di una mamma attenta e osservatrice. 
Il blog di Enrica commuove e fa sorridere, accoglie chi legge con un'ospitalità di altri tempi, facendoti sentire subito a casa (sua). 
Il ritratto che si ha davanti è quello di una famiglia normale e divertente, di una donna con due figli, due gatti, un mutuo e un lavoro come copywriter...  e un marito che l'ha lasciata. 
Enrica mi ha davvero colpita nel profondo, forse perchè come lei stessa dice il suo blog è “un buon mix di sentimento e cialtroneria, una leggerezza un po' cazzona che è poi la mia cifra; un confort blog, di quelli che leggi, ti ci ritrovi un po', sorridi se ti va bene, ti fai venire un po' di malinconia se va male”.
Il blog è bello anche dal punto di vista grafico e poi ospita disegni e vignette di altri blogger... Bella, brava e social!









domenica 14 giugno 2015

Solaris, il blog che ragiona sul cinema

Qualcuno, tra gli aficionados, ha detto di Sauro Scarpelli (alias Kris Kelvin) – autore del blog Solaris – che le sue recensioni sono equilibrate, ponderate e mai esageramente di parte. Poco più che quarantenne, ragioniere bancario con il rimpianto di non aver fatto l'università, Sauro è un blogger cinefilo con uno stile logico e mai troppo critico o esaltato.
L'atteggiamento dei blogger cinefili a volte risulta essere troppo diretto, a volte quasi distruttivo e molto spesso troppo personale. Questo perchè, come afferma Sauro: “la forza di un blogger è quella di non scrivere per professione, di non dover rendere conto a nessuno e, di conseguenza, di non avere peli sulla lingua quando si tratta di stroncare un film (mentre nella stampa 'vera' ci sono sempre condizionamenti da parte degli editori...). La critica dei blog magari non sarà 'professionale' ma anche questo è da vedere perchè ci sono blog che fanno impallidire i giornali veri per competenza e stile... in ogni caso è una critica assolutamente libera!”.
Solaris è un blog che si rivolge a chi legge, che non fa il saputello, non se la tira, forse perchè dietro c'è una persona che ha maturato un'esperienza molto solida a riguardo. Ammirato e seguito anche dagli altri blogger cinefili che animano il blog con commenti e riflessioni, Sauro riporta il perchè della scelta del titolo Solaris: ecco a voi la spiegazione.
Tanta stima!







lunedì 1 giugno 2015

SmokeStyle

Fumare fa male ma non è sempre facile riuscire a non farlo: a volte per vizio, a volte per vera dipendenza (così dicono) e a volte semplicemente perché piace.
Per alcuni fumare è come una passione, uno spazio di tempo per se stessi, cinque minuti di pausa e di respiro intenso… anche se, ok, non proprio salutare.
Paolo, laureato in Scienze della Comunicazione, oltre a essere grafico e web design è anche autore di SmokeStyle, un blog che ruota attorno al mondo del tabacco.
Una scelta azzardata e allo stesso tempo molto coraggiosa, perché il rischio che il proprio blog venga visto come un incitamento al fumo e quindi all’utilizzo dei prodotti correlati è dietro l’angolo, ma Paolo appena può mette le cose in chiaro scrivendo, ad esempio, nel suo disclamer che il blog “è consapevole dei danni provocati dal fumo e non intende incoraggiarne l'uso ma solo fornire utili informazioni a fumatori consapevoli. Pertanto smokestyle.org si rivolge a soggetti adulti e responsabili”.
Continuo ad essere scettica sulla mission ma Paolo continua spiegando che “per quanto il blog sia indirizzato a persone maggiorenni e fumatori consapevoli, i miei articoli non hanno mai avuto l'intento di incoraggiare al fumo, al contrario, ho scritto diversi articoli proprio contro il fumo e in diverse occasioni non manco di informare e ribadire più volte i danni che esso causa. Al contempo però, penso che l'informazione debba essere anche utile al lettore che con la propria testa deve soddisfare la sua sete di conoscenza e decidere autonomamente cosa fare e cosa non fare”.
Fumare o non fumare, non è questo il punto, non ora. Il blogging esiste e dura a prescindere dall’argomento, perché quello che conta è come fai blogging e non sempre le cose che dici. Non sempre.
Infatti, come per i beauty o i food blog, Paolo ha pensato di avviare una serie di recensioni di accessori correlati al tabacco, che sta avendo molto successo, visto che alcune aziende italiane del settore si appoggiano a Paolo per avere un giudizio e, perché no, far conoscere i loro prodotti agli utenti e magari  - tramite il forum - reperire anche le loro impressioni. E il giro si allarga.
Bene Paolo, nonostante la voce rauca e i denti scuri, credo che i tuoi lettori ti debbano un grazie per le informazioni che altrimenti non troverebbero così facilmente tutte insieme in un solo posto!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...