lunedì 21 luglio 2014

Ci si rivede a Settembre


martedì 15 luglio 2014

Su di loro, le eterne rivali delle donne

Sinuose, eleganti e determinate.
Alcuni uomini le trovano troppo irresistibili: le guardano, le seguono, le corteggiano, le accarezzano... appena possono.
Alcuni trascorrono stagioni intere ad aspettarle e altrettante stagioni ad amarle.
Perchè le quattro ruote sono così, accattivanti, appassionanti, sanno prendere per il verso giusto qualsiasi uomo si trovi sulla faccia della terra e accontentare chiunque: chi privilegia il  lato estetico, chi quello sportivo, chi quello meccanico
Su quest'ultimo aspetto si concentra il blog F1 Analisi Tecnica di Cristiano Sponton che, per professione, è impegnato in settori completamente estranei a quello delle corse.
La sua esperienza di blogger è una vera e propria passione, una valvolina di sfogo di tutto il suo interesse per questo mondo così 'maschile': “F1 Analisi Tecnica è nato nel 2011 per gioco ed è diventato una vera e propria attività grazie alla quale ho intrapreso collaborazioni con Sky e altre riviste di settore”.
Il prototipo di lettore è quindi maschietto, molto competente, analitico e con una spiccata attenzione per la meccanica e l'aerodinamica.
Il blog conta 4.155.941 visualizzazioni totali ed è aperto a collaborazioni.









sponton.cristiano@gmail.com
sponton.cristiano@gmail.comv
sponton.cristiano@gmail.cDonne, non c'è posto per noi!

domenica 13 luglio 2014

Boccato il creativo

Boccacreativa è uno spunto per visitare altri blog e siti che parlano di design, grafica, esperimenti sociali molto divertenti e delle ultime trovate di “Big G”, cioè Google. I post sono brevi, caratterizzati da sottolineature evidenziate da diversi colori – sullo stile degli appunti di scuola – che diventano il tratto distintivo del blog, oltre alla presenza di video e spot.
Il Deus Ex Machina di questo spazio si chiama Marco Boccato, Grafic & Web designer freelance che vive e lavora a Milano e che apre il suo blog nel 2008, dopo un'esperienza di lavoro abbastanza intensa in una importante casa editrice: “volevo condividere ciò che avevo appreso in quell'occasione con altri creativi e non solo, cercando di spiegare quelle dinamiche aziendali molto spesso incomprensibili al grande pubblico”.
L'utente tipo che segue questo blog è sicuramente un operatore del settore: “dal grafico, copy e art director o 'markettaro' alla persona curiosa verso il mondo della comunicazione digitale fino all'utente che cerca semplicemente un video divertente e spesso gli spot che inserisco attirano molti degli utenti che visitano il mio blog. Su quest'ultimo conto moltissimo e grazie alla condivisione e al viral marketing il numero di visitatori è aumentato notevolmente”.



mercoledì 9 luglio 2014

Quercioli Consulenze e il legno che resiste

Roberto e Alessandro Quercioli sono due consulenti, padre e figlio, dediti a un settore antico e colpito, negli ultimi anni, dalla tendenza al low cost. 
Mi riferisco alla falegnameria, schiacciata dalla richiesta di flessibilità economica che, in alcuni casi, vuol dire anche rinuncia a standard di qualità.
L'esperienza dei Quercioli inizia 37 anni fa con papà Roberto come tecnico di azienda e successivamente consulente: apre un suo ufficio, si accompagna a suo figlio Alessandro e insieme danno risposte a privati e aziende per trovare soluzioni “su misura”, di qualità e alla portata di tutti.
Certamente il settore legno sta subendo la mancanza di finanziamento da parte delle banche, come è insufficiente (se non inutile) il bonus del 50% per i serramenti e alcune opere in legno o il tetto dei 10.000 € per l’arredo. Tutto fa, ma le limitazioni imposte in questa legge non portano ad investire quanto realmente si vorrebbe.
Unico punto di forza delle falegnamerie è il 'su misura' fatto con maestria e qualità e la grande capacità degli imprenditori per proporla a prezzi concorrenziali. Anche questo aspetto rientra nelle nostre mansioni”.
Il blog, rivolto a imprenditori, commercianti, falegnami e semplici curiosi, dà l'idea di un ritratto di famiglia che vanta numerose referenze.
Consiglierei un po' di luminosità nella grafica con la scelta di tonalità che rimandano al calore della tradizione, dell'artigianalità e della preziosità tipica del legno.



lunedì 7 luglio 2014

Oracolo di Zed (no Zen!)

Uno spazio dissacrante che rompe gli schemi, confonde l'utente sui suoi punti fermi e lo mette un po' in crisi, prendendo per i fondelli il fluire della vita di tutti i giorni.
Oracolo di Zed è una continua storpiatura di quello che si pensa di sapere già; con un test da spiaggia saluta tutti perchè per due mesi – luglio e agosto - osserverà il mondo a testa in giù per poi ritornare a scrivere della realtà capovolta e mai sminuita, sempre interessante, quasi paranoica, sulla quale farsi infinite domande, sul come e perchè.
Eppure con Oracolo di Zed ti metti a fare cose del genere, i suoi test, le riflessioni su cosa pensa la gente di te, sull'autoerotismo, sull'analizzare te stesso nel diagramma della ricerca dell'equilibrio tra aspettative e realtà per scoprire in che posto ti trovi. Che poi cosa vuol dire?
E nonostante i dubbi continui a navigare nel blog e a ripeterti che niente di tutto quello che stai leggendo ti sa di pragmatico ma continui a restarci, come un perfetto idiota (per guardare in faccia la propria idiozia invito a fare il test “Vacanze estive e test per gli idioti”).
La risposta a tutto è che anche tu sei un avido di novità e di curiosità, sei uno dei tanti a cui Oracolo di Zed si rivolge, un cervellotico umorista!
“Se leggi Oracolo di Zed devi essere fuori dagli schemi e con voglia di farti due risate”. Largo ai musoni!






domenica 6 luglio 2014

Apple Five, quando la perfezione è Apple

Apple Five tratta esclusivamente di Apple, la nota azienda di Cupertino che ha creato una tendenza; Five perchè "è un numero che simboleggia la volontà, l'intelligenza e la genialità, proprio come il fondatore di Apple, Steve Jobs!".
Five come i gestori: Antonio Palumbi (ideatore) successivamente affiancato da Gianmauro Gilardi (amministratore), Giuseppe Giannotta (blogger) e altri 2 blogger che danno una mano.
"Chi non ha un Iphone si perde molto, per chi come noi ha avuto modo di smontare un device Apple sa di cosa stiamo parlando: Apple punta alla perfezione, è l'unica azienda che ha davvero costruito un gioiellino, solo così possiamo definire un prodotto che metta davvero (e bene) insieme hardware e software, la perfezione non esiste ma in questo caso Apple si è avvicinata molto. Chi non ha un Iphone si perde file lunghissime di appassionati di tecnologia, l'entusiasmo di spacchettare un nuovo dispositivo con nuove caratteristiche mai viste su altri smartphone".
Interessante la categoria dell'App Store ricca di applicazioni che vanno dal food alla finanza, all'intrattenimento, etc. etc.
Che altro dire? Quello di Apple Five è uno staff affiatato e dall'approccio smart che ha dato vita a un blog vivace e dalla perfetta usabilità e personalità.



mercoledì 2 luglio 2014

Roberto Loizzo blogger e criminologo

Questo è un blog che dà soddisfazione: è curato, approfondito, semplice e originale.
Un po' come Lucarelli e Picozzi, l'avvocato Roberto Loizzo – criminologo, docente e giornalista - racconta e analizza fatti di cronaca nera, dai più noti ai meno noti e con un occhio di riguardo per i diritti dei minori.
Il blog è nato nel 2012 per pura passione condivisa in rete e dai riscontri soddisfacenti: 2.800 follower su Twitter e 2.386 fan su Facebook.
“Mi occupo di diritto penale e questa branca del diritto è, molto spesso, legata alla criminologia perchè quando viene sottoposto un caso penale vanno analizzati diversi aspetti, anche e soprattutto la persona che ti sta dinanzi”, spiega Roberto che continua  raccontando come e quando è nata la sua attenzione per i diritti dei minori: ”ho un occhio di riguardo sui minori essenzialmente perchè il Tribunale minorile è stato il Tribunale che mi ha lasciato un segno la prima volta che vi ho messo piede per ragioni lavorative; ho un occhio di riguardo perchè credo che oggi l'elemento principalmente assente nella vita di un minore è il dialogo con chi è più grande. Oggi chi è genitore ma non solo, penso ai fratelli, sorelle, cugini, che hanno interesse a proteggere un loro parente minorenne, deve imparare a entrare nel suo mondo, e farlo non è facile. Se fino a ieri si poteva parlare giocando a calcio nel cortile, oggi è necessario avere un account facebook".
Molto interessante la rubrica Serial Killer Italiani dedicata alle vite e “stranezze” dei serial killer esistiti in Italia.
Consigliato vivamente!


 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...