lunedì 30 giugno 2014

Beauty fai da te: e tu come spignatti?

Beauty fai da te? Io me lo ricordo l'impacco d'uovo sui capelli... era una cosa terribile, sponsorizzato come un miracolo proteico, certo però che starsene minuti con un uovo spalmato in testa non è una cosa gradevole, soprattutto all'olfatto. Fortuna che oggi ci sono un sacco di prodotti disponibili anche al supermercato a prezzi modici che danno buoni risultati e molto spesso con un ottimo profumo. Ma saranno veramente così buoni come sembrano? Quante volte si legge l'INCI prima di acquistare un prodotto? 
E poi, cos'è l'INCI? 
E' l'acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, cioè quella nomenclatura che viene usata a livello internazionale per identificare gli ingredienti presenti in un prodotto cosmetico.
E io non sono sicura che tutti noi sappiamo interpretarlo e valutare se un INCI fa di un prodotto un buon prodotto. A capire come muoverci c'è il blog Ma come Spignatti?, che è un po' il sunto dei vecchi rimedi della nonna rivisitati in chiave moderna: basta conoscere gli ingredienti e miscelarli nel modo giusto, tanto da avere ottime soluzioni per il nostro benessere. 
Olio di argan, olio di jojoba, rosmarino, cocco, gelificanti, emulsionanti, tensioattivi: sembra anche facile se vogliamo...
Lo gestisce Michela che ha iniziato a spignattare 3 anni fa dopo aver visto un video di Carlitadolce su Youtube e Michela non è un chimico, è un'appassionata che legge, si documenta, sperimenta e le cose piacciono al suo forum e anche al portafogli: “Lo spignatto, per chi lo fa, è un momento di relax e divertimento, e chi non trova uno spiraglino di tempo per fare ciò che ama? Naturalmente è impossibile farsi tutto in casa, sia per una questione di tempo sia per una questione di formule, non tutto è riproducibile, per questo nel mio blog parlo anche di cosmetici già pronti con ottimi ingredienti acquistabili al supermercato o su internet. Ad oggi è possibile comprare prodotti buoni già pronti ovunque, non è fondamentale farseli in casa. Io invito gli altri a scegliere i prodotti giusti (per giusti intendo prodotti che non intacchino noi e tutto ciò che ci circonda), e se possibile di provare a farseli in casa, perchè oltre a essere divertente c'è un grosso risparmio e in un momento come questo, penso sia un fattore da non sottovalutare”.
Per fare delle domande nel forum basta unirsi al blog cliccando nel tasto a destra “unisciti a questo sito”.


 


venerdì 27 giugno 2014

Linkami e non te ne pentirai

Giacinto Elia è un webmaster esperto in marketing, un blogger col nickname Agapeuno.
Il suo blog, Linkami, dà suggerimenti su come ottimizzare il posizionamento del proprio sito/blog nei motori di ricerca, avere più visite e visualizzazioni: insomma, gestisce un vademecum su come essere linkati.
Giacinto però non è da solo: collabora con Maria Teresa Cantafora, web designer con la passione per la grafica e photo editing... non a caso nel blog le nozioni sull'utilizzo di Photoshop godono di una certa rilevanza.
Quindi: SEO, SEM, webmaster e grafica. Che cosa c'è di nuovo rispetto a un blog simile? Decisamente la sua veste di guida sulla scrittura di qualità e immagini all'altezza e il fatto che sia un vero e proprio mini corso sull'utilizzo del gettonatissimo Photoshop.
Se però, anche adoperando tutte le nostre energie, non riusciamo a entrare in sintonia con questo genere di cose o non ne abbiamo il tempo, possiamo ingaggiare uno dei webmaster del team di Agapeuno affidandogli il compito di rendere visibile il nostro sito o blog. “Come Webmaster esperto in marketing – afferma Giacinto - vedo un roseo futuro per il blogging e in generale per chiunque si adoperi per sviluppare contenuti rilevanti ed originali da immettere in rete: fornire agli utenti esattamente i contenuti che essi desiderano ed apprezzano è il mezzo per operare in simbiosi con i motori di ricerca ed ottenere popolarità nel web. Il content marketing è la chiave vincente per sviluppare o ampliare una rete internet di vendite solida, in qualsiasi settore”. 
Per contatti info@agapeunoteam.com



mercoledì 25 giugno 2014

Cinema al White Russian: recensioni all'ultimo sorso

È stato definito da amici e colleghi “uno stronzo da competizione” in fatto di sentimenti… (lui dice che è un appellativo di qualche tempo fa), scrive recensioni di film, serie televisive e partite dei mondiali “con parole sue” (incipit di ogni sua recensione). James Ford è uno socievole e dà l'idea di saperci fare, ha inventiva e una personalità ben cucita addosso, ha fatto del suo blog White Russian un posto conviviale e aggregante al di là dell'utilizzo dei social. Scrive in modo diretto e molto personale, lasciando fuori dalla porta l'immagine del critico asettico che non si espone più di tanto. Con James Ford anche l'assegnazione dei voti è eccentrica: più il film è riuscito, più bicchieri verranno assegnati perchè tanto forte è stato il suo effetto! Insomma, ci si sente come al bar, al saloon, si chiacchiera e si può avere anche un free drink che, tradotto in termini di scrittura, significa richiedere una recensione di un film di proprio gradimento. “Il Free Drink è stato uno dei primi tentativi di creare una sorta di rubrica all'interno del blog: i lettori sceglievano un film a richiesta che recuperavo e recensivo. Un gioco divertente. Ad esempio: tu che film vorresti vedere recensito qui su White Russian?”.
whiterussiancinema.blogspot.it  



martedì 24 giugno 2014

Quel ragazzone di Phantablog

Un ragazzo di 40 anni scrive in maniera semplice e non si prende mai troppo sul serio. Si presenta con la faccia da Simpson, un cappello e un gilet a scacchi: un biglietto da visita sui generis. Ho scoperto la sua età chiedendolo direttamente, proprio come fanno i bambini quando non capiscono qualcosa... Cosa vorrà dirci? Sarò capitata nel solito blog dai contenuti ovvi?
Questo Peter Pan gioca con l'ironia, con il mondo, i fatti, le cose che facciamo quotidiamente senza pensarci poi tanto. 
Il bello di Phantablog è che se pensi di capire da subito chi ti trovi davanti ti sbagli, ti senti sviato, e quindi leggi e leggi ancora e scavi nei post, fino a intuire che forse chi ti sta parlando è un insegnante, perchè nella sua scrittura quella particolare attitudine colpisce la tua sensibilità: l'inclinazione alla spiegazione, al racconto, alla logica, all'immedesimazione, alla fantasia che resiste alla realtà.

Suggerimento: libero sfogo all'interazione, in un modo o nell'altro.

phantablog.blogspot.it

 

venerdì 20 giugno 2014

Giovane, bello e... senza glutine

Nato a Merano, in Trentino Alto Adige, goloso per natura, decisamente bio e gluten free.
Questo blog è dedicato ai piatti senza glutine, al beauty biologico e collabora con l'AIC (Associazione Italiana Celiachia) secondo cui la celiachia colpisce 1 italiano su 100.
Ci sono tre diverse caratteristiche subito evidenti in questo giovane blog, che ha un solo anno di vita: lo stile essenziale e pulito grazie a un'azzeccata scelta di layout a mosaico, è originale e tradizionale al tempo stesso (ripropone ricette di piatti tradizionali nella variante del gluten free) e soprattutto è alla ricerca di adesioni da parte dei ristoratori per la creazione di una vera e propria mappa ricettiva del gluten free. 
Un punto a sfavore resta però la sua giovane età, perchè è vero che il blog attira anche chi non è celiaco invitandolo alla navigazione, ma è anche vero che non offre una vasta scelta di contenuti e soprattutto di contatti della mappa di ristoranti per celiaci di cui parlavo prima. Samantha, la curatrice, racconta che la possibilità di far iscrivere le attività gluten free al blog è un'idea nata da poco, perciò non ci sono ancora molte iscrizioni e che, incredibile ma vero, ha anche riscontrato molta diffidenza da parte delle strutture ricettive a pubblicare online i propri dati.
“Voglio dare la possibilità alle attività gluten free di iscriversi al blog perchè sono felice che ci siano sempre più ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie attente alle intolleranze alimentari. Una lista di attività gluten free può rendere più facile la ricerca di dove andare a mangiare ai miei lettori”.
Domanda: cari ristoratori, cosa state aspettando?



mercoledì 18 giugno 2014

Dentro il vortice digitale

The Vortex è un blog coinvolgente che dice tante belle cose sulla natura dei singoli social e su come ottimizzare il loro utilizzo, che ti spiega come riuscire a posizionarti sui motori di ricerca e a quale scopo. The Vortex è una società di formazione digitale, che aiuta le aziende e i privati a conformarsi alla nuova comunicazione, in continua evoluzione. Inutile dirlo, il linguaggio digitale ha un galateo proprio al quale bisogna sapersi adeguare, è superfluo parlarsi addosso, i social sono dei luoghi che tutti noi viviamo quotidianamente e che dettano particolari comportamenti da rispettare.
Perfino sulla figura dei blogger si impone una precisa definizione, non siamo “solo un giornalista, ma uno story-teller all'interno dei media digitali che hanno il loro linguaggio”, afferma Andrea Boscaro, esperto di e-business e di e-commerce in The Vortex.
Ogni social ha un proprio carattere, mi piace ad esempio immaginare Linkedin come un blocchetto di biglietti da visita con una struttura editoriale, Twitter come un palco da cui lanciare il proprio annuncio e Facebook un circolo, un social massivo, potente e pericoloso al tempo stesso (se non utilizzato nel modo giusto).
E il blog è uno strumento adatto per? “Per un'azienda raggiungere potenziali clienti al di là delle brand keywords. Per un professionista è un eccezionale strumento di personal branding”.
I prossimi corsi di The Vortex, aperti a tutti, sono disponibili al seguente link: www.thevortex.it/prossimi-eventi



martedì 17 giugno 2014

Da ingegnere a medico: si può fare!

Simone Navarra è un ingegnere. Simone Navarra è un quasi medico. Pochi giorni fa ha dato il suo ultimo esame di medicina, dopo aver deciso di rimettere la testa sui libri dopo una laurea in ingegneria. Una seconda laurea intrapresa dopo dieci anni di carriera da ingegnere, che quasi ti senti fuori luogo tra le matricole. Eppure Simone ci riprova, frequenta l'ospedale, i suoi corridoi, le sue difficoltà. E' appassionato, non si ferma, ricomincia a studiare ed è mica una cosa da poco, medicina è una facoltà difficile. Quando ho letto per la prima volta il suo blog ho pensato: ma chi gliel'ha fatto fare? Lui ha risposto così: “Dopo la laurea in ingegneria ho iniziato ad appassionarmi alla medicina. Per lungo tempo ho pensato che ormai ero 'vecchio' e che era troppo tardi per ricominciare da zero. Poi ho capito che nella vita non bisogna abbandonare le proprie aspirazioni e che è sbagliato tenersi dei rimpianti senza nemmeno provare”. Una caratteristica del blog, oltre alla costanza e al coraggio, è l'ironia, la sua scrittura è tagliente e simpatica allo stesso tempo. Ho impressa l'immagine di uno studente non proprio giovanissimo che si perde qualche serata al bar tra amici perchè deve studiare, che dice chiaramente che si sta perdendo una serata, che si sta annoiando, che vorrebbe divertirsi e che invece è lì, solo con i suoi libri, a combattere contro un esame. Ma non lo dice piangendosi addosso, leggerlo è un piacere, ti fa quasi venire la voglia di iscriverti a medicina (mi sto un po' sbilanciando). Insomma, di questo blog si può dire che riesce nel suo intento di accompagnarci nel limbo delle sessioni di esami, di farci attraversare i corridoi dell'università e dell'ospedale, di farci sentire l'imbarazzo di essere inesperti, di essere comunque dei principianti che non mollano mai.
www.simonenavarra.net 



lunedì 16 giugno 2014

La Cassaforte dei Sogni: l'abc della finanza

Maja Project è uno Studio associato di consulenti affermati nell’ambito dell’assistenza legale e della finanza quantitativa. Un team di esperti finanziari che ci mette la faccia e non si lascia intimorire da grandi nomi dell'economia e che, se c'è qualcosa che non torna, lo dice senza problemi. Perchè la mission è fare chiarezza, stare dalla parte di quelli che di finanza ne sanno poco o niente.
Lo scopo del blog, La Cassaforte dei Sogni, è infatti quello di fare formazione e informazione, cercando di vincere il sospetto che dietro all'argomento finanza si nasconda sempre una fregatura. Ogni post parte dall' analisi di un particolare argomento, si sviluppa con opportuni suggerimenti e invita a un eventuale contatto diretto per liberarsi di qualsiasi dubbio tramite una consulenza gratuita (“se noi guadagnamo lo facciamo insieme al cliente stesso, e una volta che i clienti si decidono a contattarci superando lo scoglio di 'ritrosia' iniziale, si sorprendono delle cose che scoprono”).
Questo vale sia per le aziende che per i privati.
Chi volesse candidarsi per curare una rubrica all'interno del blog può inviare il proprio CV a info@majapro.it



sabato 14 giugno 2014

Un blog per i blogger

Un blog per i blogger, non per recensirli ma per aiutarli a barcamenarsi nell'utilizzo delle piattaforme CMS.
Una piccola (grande) pecca dei blog è infatti quella di “castrare” la creatività dell'utente, che deve adeguarsi agli stili e agli schemi predefiniti e non sempre può spingersi oltre. E' anche vero, però, che se ci si arma di pazienza, curiosità e di qualche nozione di html la strada del blogger diventa più stimolante.
Fabrizio Castelli, Top Contributor Google, web publisher, blogger, social media manager, è uno che sta dalla nostra parte.
“Da molti anni mi occupo di blog su Wordpress e Blogger; come Top Contributor Google collaboro al supporto degli utenti italiani della piattaforma Blogger. I miei blog, tra i quali Prove di blogger, dedicati ad informazioni e tutorial per blog, nascono proprio come naturale prosecuzione della mia attività di assistenza agli utenti di Blogger e come ulteriore spazio di dialogo, attraverso i post e i commenti, con chi ha intrapreso, con entusiasmo e speranze ma anche con tanti dubbi, l'avventura del blogging”.
Prove di blogger è un mare magnum di trucchetti, da quelli che possono sembrare più semplici e banali (non tutti sappiamo tutto) a quelli più tosti e complessi.
E poi si vede che Fabrizio di pazienza ne ha da vendere, non tralascia niente, accompagna le spiegazioni con immagini, passo dopo passo: i suoi sono dei veri e propri tutorial.
E' attivo nei social network, dei quali parla così: “i social network, pur rendendo ancora più rapido il contatto con gli altri utenti, rimangono comunque grandi contenitori nei quali è difficile distinguersi per originalità o emergere se non ci si adegua al linguaggio specifico e ai sistemi di questo tipo di piattaforma. Naturalmente, in una strategia di comunicazione completa, blog e social network sono complementari per la diffusione di ciò che si ha il piacere di comunicare agli altri tramite il web”.



venerdì 13 giugno 2014

Controversa omeopatia

Omeopatia: c'è chi ci crede e chi non ci crede.
Per la prima metà essa rappresenta una valida alternativa alla medicina e per la seconda metà è soltanto un palliativo, un prodotto pseudofarmaceutico commerciale basato sul noto effetto placebo.
Dove sta la ragione?
La dott.ssa Roberta Carobbi, di Grosseto, ci spiega i punti di forza di questa medicina alternativa:
“L'Omeopatia Unicista, come dice il fondatore C.F. Samuel Hahnemann, nella sua opera Organon dell' arte del guarire, è l'unica cura efficace. I risultati offerti da questa medicina permettono di migliorare la qualità della vita, molte volte è possibile, dopo la cura, ridurre i farmaci allopatici (es. antipertensivi, ansiolitici, etc.) o aver un miglior compenso della patologia. L'obbiettivo è rendere sani i mali, tenerli per mano durante il processo di guarigione e poi lasciarli liberi in modo da dedicarsi alla loro vita. L'Omeopatia ti dà una consapevolezza della vita e di te stesso diverso, ti fa riscoprire, ti fa comprendere meglio chi sei e cosa vuoi.”.
Il blog è nato dal desiderio di diffondere questa conoscenza che, a quanto pare, in Italia e in modo particolare nel Sud, viene schiacciata dalla disinformazione e dalla diffidenza.
In fondo, informarsi non costa niente.



mercoledì 11 giugno 2014

Do you know ENERGIA?

Kailash Energia è il blog dell'omonima associazione che ha sede a Pisa. Ci sono 3 soci fondatori, tra i quali il presidente Enrico Ottaviani, che è il gestore del blog e il punto di riferimento degli autori che vi pubblicano i propri articoli. Gli argomenti trattati spaziano dall'energia all'ambiente e al software libero e si offrono consulenze energetiche gratuite, corsi e iniziative di vario genere dedicate al mondo delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. L'idea che mi sono fatta è che in questo settore sembra che l'informazione non sia del tutto chiara, a volte addirittura errata: esiste ad esempio la convinzione che tutta l'energia elettrica sia comprata dall'estero, ma così non è: “spesso si usa questa scusa per supportare il ritorno al nucleare, non spiegando mai che compriamo energia elettrica di derivazione termonucleare dall'estero sopratutto la notte perché viene venduta a prezzo più basso dato che l'energia elettrica non si può immagazzinare e i reattori nucleari non si posso spegnere in relazione alla più bassa richiesta, e non si spiega mai che se un Paese non ha grandi giacimenti di combustibile nucleare (come l'Italia) deve comunque comprarlo dall'estero, esattamente come succede col gas che alimenta le nostre centrali a turbogas”.

Voi lo sapevate?
Per info e collaborazioni: kailashenergia@email.it

martedì 10 giugno 2014

Corso di fotografia online (gratis!)

Danilo Castro: video e foto reporter freelance, catanese, collaboratore di Rai, Mediaset e testate locali quali, tra le tante, La Sicilia e Antenna Sicilia.
Il suo blog ha subìto una recente metamorfosi, quasi come se avesse finalmente trovato la sua strada. All'inizio si presentava come un potpourri di informazioni e considerazioni, un portfolio dei lavori video e fotografici, un diario.
Ecco che qualche post fa arriva l'idea: pubblicare corsi a puntate di fotografia online, dando vita a uno spazio originale che non parla di sé ma insegna qualcosa di sé, del proprio know how, agli altri.
Una scelta generosa e intelligente, presentata con un linguaggio colloquiale e amichevole e dai risultati immediati: “le visualizzazioni sono schizzate da 0 a circa 100 giornaliere nel giro dei primi 3 post!!”, mi racconta Danilo. “Il punto di forza sta nel fatto che non mi riferisco solo ai possessori di Reflex ma soprattutto a chi ama fare le foto al volo, magari col telefonino o con le diffusissime compatte (tipo Coolpix per intenderci)”.
Ogni lezione è corredata di foto e disegni originali che insegnano come realizzare piccole opere d'arte con effetti di luce ed ombra.
Consiglio: continua così!



domenica 8 giugno 2014

LAntirumore.it, lo shop del silenzio

LAntirumore.it è un' azienda 2.0 dedicata  a soluzioni acustiche, per un' edilizia innovativa. Il portale offre consulenza, fornitura e vendita di prodotti all'avanguardia, e all'interno del sito vive ciò che ci interessa: l'omonimo blog. 
Il sito e il blog viaggiano sullo stesso binario e alle stesse velocità perché mentre nel blog vengono approfondite tematiche legate al mondo della fonoassorbenza, dell'isolamento acustico e del fono arredo, non a scopo commerciale ma divulgativo in senso stretto, nel sito si entra a tutti gli effetti nello spazio dedicato all'acquisto, grazie a un ricco catalogo. 
“Siamo nell'internet 2.0 – racconta Andrea Avena, co-founder and co-owner assieme a Luca Lanari - un'azienda commerciale deve condividere le proprie conoscenze e discutere con gli utenti. Prima di vendere dobbiamo informare, dare i mezzi idonei per fare un acquisto ponderato e consapevole. Le faccio un esempio. Sono molti a confondere l'insonorizzazione dalla fonoassorbenza (noi abbiamo informato su questa differenza). Sono molti a sostenere che non ci siano delle normative che tutelino dal rumore. Le leggi esistono. Non siamo gelosi delle nostre conoscenze. Le divulghiamo e le mettiamo al servizio di tutti. Anche ai nostri concorrenti”. Il blog è nato nel 2013 contestualmente al sito internet. Le vendite, rivolte sia a privati che a professionisti, avvengono tramite mail... ma solo per il momento, visto che a breve sarà attivo un carrello operativo. 





 

sabato 7 giugno 2014

Un filo e tante perline

Certe persone hanno il dono dell'eleganza e del gusto estetico. Sono persone che, anche tramite un blog, riesci ad apprezzare perchè trasmettono uno stile pulito e personale. 
Scrivo questo guardando Beads and Wires, curato da Cristina, romana de Roma e designer grafica con la passione per tutto ciò che trasuda arte: lo si intende bene dal suo blog, dalle foto che vengono pubblicate, la loro luce e la giusta prospettiva, e, non ultimi per importanza, dai suoi bijoux.
Creazioni dalla a alla z, dall'idea, al disegno e alla composizione.
Materiali utilizzati? "Preferisco utilizzare il filo metallico, ramato o in argento. Partendo dal semplice filo creo strutture intere, grazie al filo lego perle, pietre e perline. Lo preferisco perchè le tecniche nascono tutte dalla lavorazione del filo, a partire dalla filigrana fino alla tecnica del wrapping o del hammerd (filo martellato) o del crochet (uncinetto). Sicuramente con la lavorazione del filo, l'orecchino è artigianale al 100%".
Il blog è collegato alla piattaforma e-commerce Blooming che, assieme a tante altre, rappresenta un'ottima soluzione per chi vuole vendere le proprie creazioni senza spendere un patrimonio: "per fortuna chi crea oggetti artigianali per hobby non è obbligato ad avere la partita iva. Oggi come oggi sono molti i siti di e-commerce che permettono di pubblicare e vendere le proprie creazioni in uno spazio dedicato all'utente e quindi aprire un proprio shop all'interno di un portale".



venerdì 6 giugno 2014

C#, un po' di programmazione

Si pronuncia see sharp, si scrive C# ed è in sostanza un linguaggio di programmazione creato da Microsoft, un discendente del famoso linguaggio C, uno dei primi linguaggi di programmazione.
C'è il blog C# Italia che scrive di C# e che si può ritenere a tutti gli effetti uno spazio molto tecnico, che descrive in maniera quasi chirurgica tutti i passaggi della programmazione, proponendo soluzioni a eventuali problematiche e rivolgendosi a coloro che lo comprendono e lo masticano: i cosiddetti “smanettoni”.
“Nel blog vengono inseriti degli esempi di codice inerenti questo linguaggio di programmazione, oltre a recensioni sulle app”, mi spiega l'autore Monster Code, un cervellone di poche parole.
Lo stile del linguaggio utilizzato nei post è di un livello tecnicamente molto alto; inutile dire e ripetere che per una, come me, leggere il sanscrito o il C# è la stessa cosa. 
Ma per fortuna non siamo tutti uguali.

Per qualsiasi info potete scrivere a monstercode86@gmail.com






 

mercoledì 4 giugno 2014

Le stelle sono tante, milioni di milioni

“Immaginiamo che il cielo stellato si possa osservare da un solo punto della Terra, non sarebbe forse questo posto preso d'assalto da persone che vogliono lasciare impresso nei loro occhi uno spettacolo così affascinante? Ebbene, tutti noi abbiamo il privilegio di godere di questo spettacolo ogni giorno (o meglio, ogni notte) soltanto alzando gli occhi al cielo. Basta poco infatti per abbandonarsi a passeggiate celestiali fra i personaggi mitologici rappresentati dalle costellazioni e tra le galassie, gli ammassi stellari, le nebulose e i fenomeni planetari osservabili anche solo con un semplice binocolo”.
Il blogger che scrive si chiama Giulio, frequenta il terzo anno di Liceo Scientifico e vive nella campagna salentina. 
Coltiva l'interesse per l'astronomia amatoriale da poco più di due anni, quando di notte, prima di andare a dormire, ha iniziato ad ammirare i cieli stellati che ci sono nelle limpide notti d'estate. 
Il blog ha contenuti curati, approfonditi e una grafica fedele al concetto di analisi scientifica.
Curiosità shop: se si acquista su Astroshop.it da questo blog si ha uno sconto del 5%






martedì 3 giugno 2014

Con ago e filo

Patchwork: letteralmente “lavoro con le pezze”.
Una passione per tanti, per alcuni una tradizione.
La blogger Federica Ceci, mamma e moglie, già da bambina si interessa al mestiere del cucito modificando i vestiti della sua Barbie e, da grandicella, dedicandosi all'uncinetto, ai ferri, al decoupage e così al patchwork.
Ho iniziato per caso, tanto tempo fa avevo seguito corsi di taglio e cucito tradizionale, sentivo e leggevo di questo patchwork ma di che cosa fosse in realtà non avevo poi un'idea così precisa; ci sono tante tecniche, il tradizionale, l'appliqué a mano o a macchina, il paper piecing, l'english piecing. Tra queste anche l'art quilt, di cui mi sono innamorata quando appena un anno fa sono capitata nel negozio di Cucilandia Bologna e ho fatto il primo corso. Da lì è partito tutto”.
Il primo quilt di Federica si è classificato al secondo posto nel Concorso Internazionale Stirling Street Arts Centre in Australia.
Visitando il blog si ha l'impressione di trovarsi in un laboratorio di cucito, dall'impronta femminile, in cui ci si scambia pareri e si chiacchiera anche del più e del meno.
Uno di quei posti dove un uomo si terrebbe alla larga!



lunedì 2 giugno 2014

Una recensione alle recensioni (di Chiara)

Che bello il gattino del puntatore mouse nel blog Le recensioni di Chiara!! ... anche se inizialmente l'ho trovato un po' disturbante per la navigazione, alla fine della mia visita mi ero affezionata!
Questo blog ricorda una strada parigina in cui si affacciano i tipici bistrot, non a caso la prima pagina si apre con la sagoma di una donna che legge, seduta a un tavolino, e sullo sfondo una serie di boutique.
Simbolico e allegro, il blog propone recensioni di libri fatte da una che ne mastica parecchi. L'approccio di Chiara è social e socievole, non si limita a fare da storyteller ma si comporta come se l'utente fosse di fronte a lei in carne e ossa. Ecco cosa dice: “cerco di interagire con i miei lettori, cercando di coinvolgerli in maniera attiva, ponendo loro delle domande o 'sfidandoli' a partecipare a piccoli giochi creativi, sfruttando soprattutto facebook che ritengo fondamentale nella condivisione dell'attività di blogging”.
Tra gli utenti di Chiaretta non mancano i piccini che, se vogliamo dirla tutta, occupano un posto particolare nei suoi desideri, visto che il suo sogno nel cassetto è quello di aprire una libreria per bambini.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...